Home / Curiosità / Uno, nessuno… centomila cavi audio! Ma quale?!
cavetteria 564x330 - Uno, nessuno... centomila cavi audio! Ma quale?!

Uno, nessuno… centomila cavi audio! Ma quale?!

Per chi lavora con l’audio e la musica elettronica i cavi sono pane quotidiano e non sono mai abbastanza! Ogni periferica, ogni strumento propone la sua soluzione, dall’USB al MIDI a RCA…
Facciamo un giro tra i vari collegamenti senza troppe pretese. Molti standard sono equivalenti, altri sono dedicati, altri ancora polivalenti, alcuni digitali, altri analogici…

adat

ADAT Lightpipe
E’ un’interfaccia ottica in grado di mappare in un unico cavo più segnali audio.
Alesis creò verso la fine degli anni ’80 il protocollo ADAT (Alesis Digital Audio Tape) condiviso da molti produttori negli anni a venire. E’ ormai uno standard nell’audio digitale professionale.

spdif

S/PDIF (IEC 60958)
La sigla significa Sony/Philips Digital Interface Format, sviluppata negli anni ’90, trasporta segnali audio stereo digitali. E’ una strana tipologia di connettore, uguale nella struttura agli RCA (non ditelo agli audiofili che ne esaltano la qualità costruttiva), usato anche con cavi a fibre ottiche per connettori TOSLINK o per connessioni AES/EBU. Insomma sono connettori utilizzati in vai contesti, spesso diversi solo nella qualità dei materiali utilizzati (che non è poco nella ricerca della qualità) e dai prezzi.

firewire

FIREWIRE (IEEE 1394)
E’ stato creato da Apple negli anni ’80. E’ un’interfaccia seriale utilizzata nel collegamento con un’infinità di periferiche come schede audio, periferiche video, hard disk esterni…
Nella sua evoluzione è passato dalla prima versione Firewire 400 alla più piccola e veloce Firewire 800 fino a sparire quasi completamente quando non molti anni fa ha fatto la sua uscita sul mercato il Thunderbolt.
Una volta era quasi una nota distintiva nell’eterna lotta Mac vs PC, i primi con la firewire integrata e gli altri con l’usb.

usb

USB
Chi non conosce questo Universal Serial Bus? Il più utilizzato al mondo per le connessioni con periferiche audio, ormai anche su molti mixer, cellulari, schede audio e microfoni. In solo cavo possono viaggiare vari stream audio. Dalla prima versione della metà degli anni ’90, il passo è stato veloce verso la USB 2 ed infine la velocissima USB 3. La USB ha mantenuto la retrocompatibilità, non modificando il plug, e ancora oggi moltissime schede audio montano una stabile USB 2.

xlr

XLR a tre pin
Trasportano in genere audio analogico bilanciato. E’ considerato il miglior conduttore audio per pulizia ed affidabilità. Ormai uno standard per casse, microfoni e mixer. Uno dei più apprezzati vantaggi è l’abbattimento del rumore anche a grandi distanze grazie al trasporto nello stesso cavo di 2 segnali audio: uno in fase e uno fuori fase in modo da annullare interferenze esterne (passatemi l’estrema semplificazione tecnica).
Oltre al segnale audio, il cavo può trasportare anche un’alimentazione a basso voltaggio, 48V, detta Phantom, che serve ad alimentare varie periferiche come microfoni a condensatore e DI.
Esiste anche una versione XLR con più pin (fino a 7) per pilotare segnali luci, alimentazioni e svariate altre periferiche.
Il più diffuso resta comunque quello a 3 pin.

BNC To BNC Lead

BNC
BNC significa Bayonet Neill–Concelman ed è spesso utilizzato per frequenze radio e segnali video (telecamere di sicurezza ad esempio). Nell’audio l’utilizzo tipico è per la sincronizzazione del clock tra varie periferiche. Il tipo di segnale trasportato è in genere detto word clockspesso utilizzato anche insieme a connessioni AES/EBU o S/PDIF per aumentare la stabilità e l’accuratezza.

ts

centraliniste_SIPTS (Tip and Sleeve) 
detto jack da 1/4 o 6,3mm, è uno dei connettori più comuni per segnali audio mono e sbilanciati. E’ lo standard di collegamento per chitarre elettriche e bassi ma anche per moltissime periferiche elettroniche e mixer.

Era nato per i centralini telefonici (ve le ricordate le signorine che dicevano “un attimo le passo l’ufficio…” e infilavano un jack da qualche parte in un groviglio stile Moog?). La sua fortuna?  Economico, durevole, semplice da utilizzare.

tsr

TRS (Tip, Ring and Sleeve)
E’ una variante del TS usato per il trasporto di segnali audio bilanciati o stereo. Usato per molte periferiche che necessitano di segnali stereo (mixer, cuffie, tastiere). Una versione del jack da 3,5mm è ormai uno standard per le cuffie, al suo apice con i Walkman a cassette degli anni ’80 e, per la proprietà transitiva, onnipresente nei lettori mp3 e mp4 ed in qualsiasi periferica audio portatile di oggi.

rca

RCA
RCA (Radio Corporation of America), il primo connettore ad essere venduto in coppia per il trasporto di segnale audio sbilanciato a -10db, famoso per l’utilizzo con i giradischi o piatti per DJ. Ancora oggi è un tipo di cavo presente nei sistemi Hi-Fi e attrezzature per DJ. E’ anche utilizzato per il trasporto di segnale video anche se i nuovi standard HDMI li hanno resi per lo più un optional.

midi

MIDI (Musical Instrument Digital Interface)
E’ forse il connettore più longevo e versatile. 5 poli, utilizzato per sintetizzatori, schede audio, expander, tastiere.. ovunque!
Trasporta segnali digitali contenenti informazioni sul pitch, la velocity, le note che si intende suonare; ma anche vibrato, volume… il tutto in 16 canali indipendenti. E’ stato standardizzato nei primi anni ’80 da marchi come Roland, Oberheim, Yamaha, Sequential Circuits e Kawai.  Il connettore è sinonimo dello standard MIDI che è sopravvissuto al proprio mezzo di connessione, utilizzando cavi USB e Firewire.

speakon

SPEAKON
E’ prodotto da Neutrik ed è usato in impianti audio professionali per l’interconnessione tra amplificatori e diffusori. Spesso è preferito al classico jack perché ha un sistema di bloccaggio a scatto che rende più stabile il collegamento e per la sua più massiccia consistenza. I contatti sono posizionati in modo da essere meno esposti agli urti.

 

About Fabio Pesce

Engineer, musician, teacher. A life around the music for the music's sake.

Check Also

valore 310x165 - Komplete 11 - Native Instruments

Komplete 11 – Native Instruments

Parallelamente all’uscita del nuovo Maschine Jam è in commercio una delle librerie più Komplete della …