Home / Hardware / sE Electronics – sE8 microfono a diaframma stretto
sE Electronics sE8 1 1 660x330 - sE Electronics - sE8  microfono a diaframma stretto

sE Electronics – sE8 microfono a diaframma stretto

sE Electronics, azienda fondata all’inizio degli anni 2000, ha pian piano creato un nuovo standard nella produzione di microfoni, ossia alta qualità a un prezzo non esorbitante. Chiaramente il dibattito è accesissimo: può un microfono realizzato da un’azienda cinese, e che costa relativamente poco, suonare in maniera decente? Beh, la risposta è… alla fine del nostro articolo.

sE8 un primo sguardo

Passiamo ad analizzare nel dettaglio questo nuovo prodotto; una coppia matched di sE8.
La confezione si presenta già molto bene, valigetta in metallo molto solida, con all’interno due clip per i microfoni, due wind-screen e una barra stereo di ottima fattura, cosa non così scontata da trovare in coppie matched. Anche la costruzione dei due microfoni è bella robusta. Si trovano anche due selettori a tre posizioni, un low-cut con posizione 800160 e un attenuatore con posizioni -10db0, -20db.

Coppia matched di sE8 AgeofAudio 1024x576 - sE Electronics - sE8  microfono a diaframma stretto
Coppia matched sE8 Pic. A. Cangiano

 

Caratteristiche tecniche

Analizzando le specifiche fornite dall’azienda, i dettagli tecnici mostrano che siamo di fronte a un prodotto non di basso profilo. Per questa serie, sE Electronics si è limitata per ora (non sappiamo se ci saranno sviluppi in futuro) a realizzare solo capsule a figura polare cardioide, a differenza di serie come la sE2a che permetteva maggiore flessibilità.
La capsula, realizzata a mano, ha un SPL di 139db in posizione 0 sull’attenuatore, con un range dinamico che si attesta su 126db e 81db di rapporto segnale/rumore.
La risposta in frequenza, affidandosi al grafico presente all’interno della confezione, è praticamente lineare, eccezion fatta per un leggero boost di 2db tra i 6 e gli 8khz.

Test

Abbiamo testato questa coppia di microfoni nelle più disparate configurazioni. I test sono avvenuti presso la Play Music Studio, che aveva a disposizione una coppia matched di Oktava Mk012, diretti rivali degli sE8, vista anche la medesima fascia di prezzo, e una coppia di sE2a.

Siamo riusciti a testare questi microfoni su chitarre acustiche, come overhead di una batteria, su un pianoforte acustico e su una registrazione orchestrale.
In basso troverete tutti i sample che abbiamo ritenuto necessario pubblicare, sia singoli che confrontati con gli Oktava.

Rispetto ai microfoni dell’azienda russa, si è dovuto innanzitutto lavorare di gain, in quanto, regolando il guadagno dei preamp della Focusrite Red 8pre che avevamo a disposizione, era molto evidente come allo stesso valore gli sE8 avessero una “botta” nettamente superiore agli Oktava, quindi per rendere il test attendibile, si è dovuto riequilibrare abbassando il guadagno degli sE8 di 6 punti.

A un ascolto dettagliato di tutte le sorgenti riprese, la sensazione è che gli sE8 abbiano un bel boost sulla gamma medio-bassa, forse un po’ eccessivo in certe occasioni, ma molto utile in altre. Questa caratteristica non si evince dalla risposta in frequenza fornita dall’azienda, che non indica nessuna enfatizzazione in quella zona. In gamma medio-alta, invece, risultano molto nitidi e assolutamente non fastidiosi sulle altissime, anzi con una notevole morbidezza.

Sulla chitarra acustica, una Taylor Gs Mini, abbiamo posizionato i microfoni in configurazione A/B, utilizzando la barra stereo in dotazione a una distanza di circa 20cm dalla sorgente. Anche per gli overhead della batteria abbiamo utilizzato una configurazione A/B, anche se più larga, non utilizzando quindi la barra stereo in dotazione, posizionandoli a un’altezza di circa 2mt da terra.

sE Electronics mod. sE8 Pic.Antonietta Memoli 1024x576 - sE Electronics - sE8  microfono a diaframma stretto
sE Electronics mod. sE8 – Pic. A. Memoli

Analizzando, ad esempio, il risultato sul kit di batteria, si evince comunque una ripresa molto omogenea dell’intero kit, quel leggero boost sui 200hz ha fornito un rullante più “carico” e, a nostro parere, più gradevole rispetto agli Oktava, mentre, al contrario, quest’enfatizzazione ha ingrossato un po’ più del dovuto il sound della Taylor acustica. Nulla di irrisolvibile con un comune EQ.

Giovanni Fasano Pic. C. Pellegrino AgeofAudio 1024x576 - sE Electronics - sE8  microfono a diaframma stretto
Giovanni Fasano – Pic. C. Pellegrino

 

Per le registrazioni di Pianoforte, un Yamaha C7, gli sE8 sono stati utilizzati in configurazione X/Y appena sopra i martelletti, restituendo una buona risposta sull’attacco dello strumento, registrazione utile da associare ad ulteriori microfoni (nel nostro caso una coppia di AKG 414 in A/B lungo la coda del pianoforte).
Per quanto riguarda invece le registrazioni orchestrali, si trattava di una formazione di 11 elementi (flauto, 2 primi violini, 2 secondi violini, 2 viole, 2 celli, 1 contrabbasso): in questo caso i sE8 sono stati posizioni in configurazione X/Y a circa 1mt in altezza rispetto alla posizione del direttore. Anche in questa occasione, i microfoni si sono comportati egregiamente, restituendo una buona separazione di ogni strumento e garantendo in maniera efficace quello che era il panorama stereo.

Momento di pausa registrazione orchestra - sE Electronics - sE8  microfono a diaframma stretto
Momento di pausa registrazione orchestra Pic. E. Siani

 

Conclusioni

Questa nuova serie di microfoni a diaframma stretto della sE Electronics si è dimostrata di ottima fattura, dando il meglio di sé nelle riprese ambientali. Per quanto riguarda invece la microfonazione spot dei singoli strumenti, ascoltando i nostri sample, ne viene fuori che forse quel leggero boost in gamma medio-bassa potrebbe creare qualche grattacapo in fase di mix.

A nostro avviso questi nuovi sE8 sono comunque uno step avanti rispetto alle precedenti serie che abbiamo avuto modo di testare. Ad esempio, i vecchi sE2a, utilizzati in tecnica stereofonica, mostravano alcune zone d’ombra, mentre in questo caso i risultati in fase di test sono stati nettamente superiori.

Ci troviamo comunque di fronte a un prodotto che, come direbbero gli inglesi, is “bang for the buck”, cioè è davvero notevole per il prezzo a cui viene proposto (parliamo di una cifra che si aggira tra i 380 e i 400 euro per la coppia). Il prezzo è leggermente superiore agli Oktava Mk012 o ai Rode NT5 ma credo che quei 40-50 euro in più permettano comunque di avere a disposizione, oltre ad un case davvero solido in metallo, una barra stereo e due wind-screen non presenti nelle coppie matchate delle altre aziende, un timbro abbastanza interessante.

Chitarra AcusticaStefano Torino
Modello – Taylor GS Mini

Batteria AcusticaGiovanni Fasano
Modello – Yamaha Power V Special 1992, Rullante Tamburo Formula 14×4,5

Foto
Antonietta Memoli, Cristina Pellegrino

Studio
Play Music Studio – Cava de’Tirreni

Distributore italiano: Midiware

Demo Audio

sE8

Oktava Drums

sE8 GTR

Oktava GTR

About Vincenzo Siani

Check Also

Esi uniK 08 Plus  310x165 - Esi uniK 08 Plus - Una nuova frontiera di Nearfield

Esi uniK 08 Plus – Una nuova frontiera di Nearfield

Esi, azienda tedesca attiva nel settore audio pro da circa dieci anni, risponde alla grande …