Home / Eventi / Maybach Lester 59 – Una custom shop per tutti
Maybach lester 59 midnight sunset aged 6 590x330 - Maybach Lester 59 - Una custom shop per tutti

Maybach Lester 59 – Una custom shop per tutti

Molte volte tendiamo a essere molto legati a determinati marchi che hanno costruito un sound molto particolare e ben definito che diventa poi uno dei “must have” per il chitarrista.
Oggi facciamo una cosa del tutto diversa, andiamo a provare un marchio che ricalca un suono che tutti conosciamo, ma cerca di costruirlo a>modo suo e con filosofie costruttive proprie.

La Maybach è un brand liuteristico tedesco di un certo livello, che ha fatto della cura del dettagli e della finezza costruttiva il suo marchio di fabbrica, attribuito a modelli che sono definiti come “storici” sia per i modelli stratoidi che per quelli Les Paul.

Oggi trattiamo un modello molto interessante che si ispira alla Les Paul del 59, la Lester 59.

Maybach Lester 59 - Maybach Lester 59 - Una custom shop per tutti
Maybach Lester 59
 
Considerazioni Estetiche

L’occhio in questo caso ha molto dalla sua parte. una chitarra molto bella da vedere, anche nella sua versione Aged, nonostante non sia un amante del relic, questo effetto della vernice rotta come per simulare uno strumento lasciato sempre in custodia e suonato una volta ogni tanto devo ammettere che mi piace, verniciatura in nitrocellulosa molto leggera e lascia trasparire le venature del body in due pezzi.

Non riesco ancora a capire come faccia a pesare poco più di 3kg, anche sul loro sito affermano di non costruire chitarre di peso superiore ai 4 kg e almeno dall’esterno non ho notato presenza di camere tonali di qualche tipo, attualmente un mistero.

Bella da vedere, molto vintage e l’effetto invecchiato che rende ancora più bella questa ascia da guerra direttamente dagli anni 50.


Considerazioni Tecniche

Direttamente dal sito ufficiale del costruttore, la costruzione segue lo standard delle Gibson dell’età dell’ oro, quindi gli shape del manico e la forma del corpo sono quantomeno gli stessi.

Quindi elenchiamo:

Body – Due pezzi di mogano selezionati a mano
Top – Acero Carved fiammato
Manico – Mogano
Pickup – Amber “Spirit of 59” Humbucker
Elettronica – Potenziometri CTS da 500k, lineari per i volumi, logaritmici per il tono, due coppie per gestire separatamente volumi e toni dei pickup.
Un grandissimo punto a favore va alla sezione elettronica che reputo di altissimo livello, sono dei pick up validissimi che vengono gestiti da componentistica top di gamma, piccolo punto va fatto per quanto riguarda i tasti, non me li aspettavo così piccoli.

Considerazioni Sonore

Maybach lester 59 midnight sunset aged 6 300x169 - Maybach Lester 59 - Una custom shop per tutti

Una chitarra molto morbida, ricalca ovviamente una certa tipologia di sound molto bluesy e rock and roll anni 60 e 70.

I pickup non hanno un output spaventosamente alto, questo perchè le chitarre dell’epoca non avevano un volume di uscita allucinante rispetto a quelle odierne, ma ne guadagna in calore e rotondità sonora.

 

La calibrazione dei pickup inoltre permette si di avere delle differenze timbriche sostanziali ma senza avere uscite impressionanti a livello di volume;

Manico: Mi sarei aspettato questo pickup come eccessivamente scuro rispetto a quello al ponte, ma mi sono sbagliato, riesce a trasmettere una bella profondità e uno spettro sonoro leggermente più spinto verso le medio – basse, ma senza avere quel suono tipico di “spento” o di “scurissimo”, sopratutto quando si gioca con il potenziometro del tono.

Ottimo attacco, suono particolarmente educato e morbido, si comporta bene per ritmiche e soluzioni solistiche meno “estreme” o dove non si vuole uscire dal mix con particolare violenza, molto interessante.

Generi consigliati:

Qualsiasi cosa abbia un sound rock e blues con questo vi divertite non poco.

Ponte : Particolarmente presente nello spettro delle medio alte, da ovviamente il meglio di se con un suono capace di esprimere il meglio di se quando si porta l’amplificatore alla saturazione o con un light crunch, il suono finale ha una bella presenza e un discreto attacco, mi sarei aspettato un suono più nasale da questa posizione, ma le alte vengono tenute alquanto a bada e non danno quel suono fastidioso da sega elettrica.

Generi consigliati:

Consigliatissima per il suono tipico dei Cream e dei ZZ Top, ma non per generi più “cattivi”, penso si snaturerebbe il concetto stesso dello strumento vintage, riesce ad arrivare fino a timbriche più spinte, ma perchè lo sto quasi imponendo.


Considerazioni Economiche

Prezzo di vendita finale di circa 2000 euro.

A mio avviso, un prezzo ridicolo per quello che offre, la scelta dei legni, elettronica e pickup la rendono una Pes Paul molto appetibile se non interessa avere il logo Gibson sulla paletta.

Promossa a pieni voti sul piano economico, attualmente è una delle migliori Les Paul mai provate per rapporto qualità/prezzo.


Considerazioni Finali

Attualmente  la trovo la migliore alternativa a una Les Paul che ricalchi le sonorità e l’attitude vintage oriented, la costruzione non ammette compromessi su nessun fronte, scelta dei legni eccezionale, verniciatura di alto livello, elettronica e pick up che di meglio non si può chiedere.

Vuoi una Les Paul dal suono vintage? attualmente non sappiamo consigliare di meglio.


PRO

  • Scelta dei legni
  • Elettronica di alto livello
  • Pickup molto morbidi
  • Suono molto avvolgente

CONTRO

  • Tasti troppo piccoli
  • Manico difficile per chi viene da manici moderni

 

Nota dell’autore

Ammetto che è una delle chitarre che vorrei avere nel mio arsenale, fa egregiamente il suo lavoro, è molto bella da vedere e nonostante i tasti piccoli permette di avere quel range di suoni a un prezzo che definirei alquanto ridicolo in confronto alle altre sue “sorelle”.

Attualmente comprare una Les Paul di alto livello è una cosa molto difficile senza sborsare una cifra pari a quella di un automobile usata, sono molto contento che riescano a tenere questo prezzo alquanto concorrenziale per un prodotto dal livello qualitativo molto alto.

Una chitarra fantastica, mi risulta difficile aggiungere altro, sarebbe una ascia interessantissima da tenere nel proprio arsenale.

INFORMAZIONI UTILI:

  • Produttore: Maybach Guitars
  • Modello: Lester 59
  • Prezzo: 2000,00 Iva inclusa

Antonio Cangiano

About Antonio Cangiano

Antonio Cangiano nasce nel 1991 e coltiva l'interessa per la musica e lo strumento in giovane età , comincia gli studi di chitarra subito dopo la maggiore età e coadiuva lo studio dello strumento a quello della costruzione del suono. Dopo aver militato in gruppi di musica rock , pop e per un periodo anche jazz , cosa che gli permette di avere un ventaglio culturale più ampio sia dal punto di vista dell' esecuzione che sulla cura del suono. Comincia nel 2014 l' attività di recensore con ItalianGuitarTube dove ancora oggi cura la rubrica dedicata al Made in italy , dove recensisce qualsiasi tipo di strumento costruito nell' italico stivale gli capiti a tiro , avviando collaborazioni con aziende sparse in tutta Italia.

Check Also

dsc 0001 2 36 310x165 - Maton EBG808TE Tommy Emmanuel - Australian Love

Maton EBG808TE Tommy Emmanuel – Australian Love

Il mondo della chitarra acustica è analogo a quello della fotografia o della gastronomia: difficilmente …