Home / Hardware / Autocostruzione microfono da studio – Fattibile o no?
Cattura - Autocostruzione microfono da studio - Fattibile o no?

Autocostruzione microfono da studio – Fattibile o no?

L’autocostruzione è quel tipo di argomento di cui prima o poi trovi sempre qualche informazione nella tua lingua, almeno in buona parte del mondo chitarristico sono tantissimi i vari portali che forniscono informazioni anche molto dettagliate sulla costruzione di un device, sia esso una cassa, un amplificatore o un pedale.

Molte meno informazioni (almeno in italiano) si possono trovare in merito ai microfoni da studio, ci sono moltissimi laboratori che li fabbricano ma non si trova la stessa community di “smanettoni” che ha contraddistinto il mondo dell’ autocostruzione dei pedali o degli ampli.

Quindi mi sono armato di ingegno e di un pò di sana e buona volontà per vedere se effettivamente una cosa simile è oggettivamente fattibile, quindi ho cominciato a cercare cosa in primis volessi ricreare.

Ovviamente ci sono moltissimi pro e contro quando si paragona un prodotto industriale con uno fatto a mano o almeno “prodotto da sè”, quando si lavora su queste tipologie di strumentazioni tutte le saldature e le tarature dei vari componenti sono molto importanti e questo lo si nota quando si lavora con i microfoni in stereo, con strumentazioni comuni è molto difficile far suonare uguali due microfoni, e qui scatta il plus della costruzione industriale ma dall’ altra il costo di costruzione si abbatte notevolmente, il pro del cosiddetto “do it yourself”.

 

Potremo vedere insieme i pro e contro di questo esperimento nelle prossime puntate, ma adesso cominciamo a vedere un pò cosa ci offre il mondo….

Cosa voglio creare?

Ho optato per il famosissimo Neumann U87 modello vintage, bellissimo e costosissimo microfono  da studio, blasonatissimo e utilizzato per un numero infinito di produzioni di altissimo livello e dal prezzo molto vicino ai 4000 euro, un utilitaria usata in pratica….

Essendo l’intero progetto basato su un microfono di stampo vintage, in confronto a un attuale U-87 AI ci sono circa 10 db di differenza a favore del nuovo Neumann (E cambia anche la capsula, viene utilizzata una K-67)

Cattura 300x176 - Autocostruzione microfono da studio - Fattibile o no?
D-87 completato
 
Cosa mi serve?

Il reperimento dei componenti va fatto a step, molte componenti si trovano con una facilità disarmante mentre alcune potrebbero creare dei disagi sia per quanto riguarda la spedizione e relativamente il costo intrinseco del componente.

Le componenti effettivamente più costose sono tre:

  • La capsula
  • Il traformatore
  • Lo chassis

Tutto il resto costa circa una cinquantina di euro di componenti elettroniche varie (Condensatori, resistenze ecc ecc) e poco più di una ventina di euro  per quanto riguarda le PCB per mettere tutti i nostri componenti.

Per la PCB ho contattato il buon Danny di www.vintagemicrophonepcbkit.com , persona molto cordiale e a modo che mi ha spiegato un pochino come venivano gestiti tutti i suoi progetti, da lì sono poi riuscito a trovare tutte le restanti informazioni per la costruzione del microfono.

d 87 M 300x136 - Autocostruzione microfono da studio - Fattibile o no?
PCB D-87 M
 
Ci sono diverse tipologie di PCB per questo progetto che viene chiamato D-87, esse sono compatibili per l’ utilizzo di trasformatori di tipo BV13 quindi sono compatibili i seguenti trasformatori :
  • Ami T 13
  • Cinemag 13113
  • Peluso P 87

L’ uso della PCB è abbastanza vario, la si può utilizzare direttamente per clonare il Neumann utilizzando la capsula microfonica K-87 che vedremo in seguito, oppure per poter migliorare le prestazioni di un microfono a condensatore economico, la scelta sta all’ utente.

d 87 L 300x184 - Autocostruzione microfono da studio - Fattibile o no?
PCB D-87 L

Le varie componenti elettroniche sono reperibile tramite BOM dei componenti per il progetto – Mouser.it e in tutto viene meno di una cinquantina di euro, non è una spesa impossibile, ma il difficile viene adesso.

Dove prendo il materiale “Importante”

Qui casca l’ asino, il problema è che i componenti principali del microfono sono costruite in America, quindi la spedizione è soggetta a tempi e spese non indifferenti (sperando che la dogana non fosse gia abbastanza brutale) quindi i costi di base potrebbero salire di un bel pò dato che:

La capsula K-87 per il microfono costa circa 130 dollari (sempre meglio dei 640 della capsula orginale Neumann) e devi fartela spedire dall’ America, non ho ancora trovato un rivenditore europeo, quindi ahimè non ci stanno speranze.

Quasi la stessa cosa vale per il trasformatore, avevo trovato l’ Ami T-13 venduto a circa 95 dollari ma sempre dall’ America, sto ancora cercando qualcuno che me lo venda su suolo europeo, esiste attualmente una ditta ad Amburgo che smercia i trasformatori Ami e si chiama Digital Audio Service, ma devo ancora prendere contatti diretti.

Un altro invece è il trasformatore del Peluso P-87, che viene venduto da KMR Service almeno in Europa, ma come detto pocanzi non ho ancora preso contatti diretti, vedrò di dare altre info quando risponderanno alle mie mail, e la stessa cosa vale anche per le capsule Peluso, ma costano quasi il doppio del primo sito web a cui mi sono rivolto (microphone-parts.com) e non so quanto convenga.

Per lo chassis siamo abbastanza fortunati, se così si può dire però….

O compriamo un body vuoto (e costicchia alquanto) su store.studio939.com oppure ci ingegniamo e speriamo nella fortuna e compriamo uno dei seguenti microfoni magari gia rotto o usato, tanto ci serve solo il body:

  • Behringer B-1
  • Alctron MC-330

Come effettuare la costruzione?

Essendo un microfono a FET, questi componenti vanno tarati, consiglio di far fare a un esperto questa parte della costruzione, per il resto serve comunque una certa dimestichezza con il saldatore e non consiglio affatto questo come primo progetto per un giovane costruttore, sia per il costo di base dei materiali che per la difficoltà (non proprio da prime armi)

Qui un video più esplicativo di moltissime mie parole, che mi è stato inviato dal buon Danny per farmi un idea sulla difficoltà di costruzione.

Serve molta pratica a quanto sembra, lo chassis ha comunque dimensioni abbastanza ridotte rispetto a quello di un pedale e inoltre va gestito il trasformatore e la capsula, non è una cosa da novellini.

Conviene?

Parliamo di un costo totale di circa 400 euro o poco più contro le quasi 4000 del microfono originale, è una cifra importante, se non si ha esperienza nella microfonazione e nel recording non lo consiglio affatto, cercherei un buon condensatore di un altra marca piuttosto che cercare di creare un clone che è molto più un investimento al buio che altro.

Io sinceramente mi voglio instradare per studiare un pò questo particolare microfono e il suo particolare suono, quindi appena ci sarà possibilità proverò la costruzione e posterò i risultati, per ora abbiamo una strada da seguire per provare a costruire un microfono.

PRO

  • Un notevolissimo risparmio economico
  • Possibilità di modifiche

CONTRO

  • Alcuni elementi potrebbero essere di difficile reperimento
  • Serve un esperto per tarare i FET
  • In stereo non darebbero i risultati sperati

 

Info utili per reperire i materiali

groupdiy.com- Build Thread using Original D-U87 PCB

groupdiy.com- Build Thread using D-U87 M PCB

diyrecordingequiptment.com- Building a Vintage-style U87…

vintagemicrophonepcbkit.com- PCB Ordering and Info.

studio939.blogspot.com- D-U87 Build (Original PCB)

microphone-parts.com- (RK-87 capsule)

 

Antonio Cangiano

About Antonio Cangiano

Antonio Cangiano nasce nel 1991 e coltiva l'interessa per la musica e lo strumento in giovane età , comincia gli studi di chitarra subito dopo la maggiore età e coadiuva lo studio dello strumento a quello della costruzione del suono. Dopo aver militato in gruppi di musica rock , pop e per un periodo anche jazz , cosa che gli permette di avere un ventaglio culturale più ampio sia dal punto di vista dell' esecuzione che sulla cura del suono. Comincia nel 2014 l' attività di recensore con ItalianGuitarTube dove ancora oggi cura la rubrica dedicata al Made in italy , dove recensisce qualsiasi tipo di strumento costruito nell' italico stivale gli capiti a tiro , avviando collaborazioni con aziende sparse in tutta Italia.

Check Also

Overloud TH3 310x165 - Overloud TH3 - Una valida scelta per la produzione

Overloud TH3 – Una valida scelta per la produzione

  Il Vst per chitarra è uno degli strumenti più difficili da poter accettare per …