Home / Software / API 2500 Bus compressor per UAD
API 2500 660x330 - API 2500 Bus compressor per UAD
API 2500

API 2500 Bus compressor per UAD

Benvenuti in questo nuovo articolo per Age of Audio in cui ci prefiggiamo di darvi consigli per i vostri acquisti digitali. Oggetto di questa “sessione” sarà un plug-in di Universal Audio per piattaforma UAD, rilasciato un anno fa, emulazione software dell’incredibile API 2500, compressore estremamente versatile, dal carattere unico e inconfondibile.

L’API 2500 deve la sua fama, oltre che alle sue proprie caratteristiche costruttive, anche ad alcuni accorgimenti che lo rendono uno strumento “smart”, dalla precisione chirurgica, di carattere o creativo a seconda dell’evenienza.
Mi concentrerò sull’illustrazione dell’hardware in sé, per dare poi spazio agli esempi audio, in modo da cogliere l’importanza della modellazione fatta da UA.

Universal Audio sceglie di modellare questo compressore, che era già stato emulato dalla israeliana Waves anni addietro.
Grazie all’aggressiva campagna di sconti e offerte effettuata da Waves praticamente 365 giorni l’anno, Universal Audio ha davanti un osso duro da combattere, sia per prezzo (l’API 2500 della Waves può essere acquistato a 59 dollari contro i 299 dollari di UAD) sia per la diffusione.

Partiamo dalla disamina del pannello software e analizziamo i punti di contatto con la controparte hardware, cercando di capire perché questo compressore è così insostituibile, aldilà delle caratteristiche timbriche.

Interfaccia UAD API 2500 AgeofAudio  - API 2500 Bus compressor per UAD
Interfaccia UAD API 2500
 
Il primo particolare che mi intriga, come al solito, è il piccolissimo potenziometro HR posto sulla sinistra del logo API. Questa è l’unica reale differenza con l’hardware (insieme al potenziometro MIX per un agile wet/dry). Per chi avesse letto il mio articolo sulla comparazione tra Manley VariMu hardware e software, questo elemento non sarà una novità. In effetti è una feature che UA sta inserendo sui nuovi processori con una certa regolarità.
Regolando la vite dell’headroom, possiamo adeguare il livello operazionale del compressore a qualsiasi segnale in ingresso, senza dover per forza aumentare o abbassare il livello del contenuto della traccia, facendo sì che i livelli di distorsione armonica relativi a un certo livello operazionale si spostino a seconda di quello che serve. Un grande aiuto.

Sezione MIX API 2500 UAD - API 2500 Bus compressor per UAD
Sezione MIX – API 2500 UAD
 
La sezione “compressor” contiene tutte le classiche funzioni che ci aspettiamo da un compressore, come soglia, attacco, ratio (che va da 1.5:1 a infinito:1), e due manopole “release“, una che scatta per step da 50 ms a 2 secondi e l’altra che (una volta regolata la prima manopola su “variable”) permette, con un controllo continuo, di variare la release da 50 ms fino a 3 secondi.
Questa sezione è la parte nella quale imporremo il timing alla nostra gain reduction e il suo range d’azione.
Sezione Compressore API 2500 UAD - API 2500 Bus compressor per UAD
Sezione Compressore – API 2500 UAD
 
La sezione successiva, ossia “TONE“, è il punto focale della maggior parte degli strumenti smart di questo compressore.
Abbiamo un knee semplificato in 3 posizioni: Soft, Medium e Hard, le quali permettono di dissimulare il punto d’intervento della compressione con maggiore o minore efficacia.
Il pannello “thrust” è un elaborato sistema di filtri sul side chain interno.
Normal Medium e Loud (vedi figura) individuano tre situazioni possibili di filtro sidechain per spostare la gain reduction sulla parte di spettro che ci interessa.
Normal corrisponde a nessun filtro, cioè il side chain non è presente, il segnale in ingresso viene letto così come lo ascoltiamo e la gain reduction si comporta come prevedibile, pilotata dagli elementi che producono un RMS più alto. In modalità Medium viene introdotto un taglio sulle basse e un boost sul margine alto di frequenza, in modo che il compressore sia meno reattivo alle sfumature dei bassi e più incisivo sui picchi degli alti e dei medi (spesso uso questa funzione per ottenere la stessa gain reduction sia per cassa che per rullante). Ultima, ma non meno importante, è la curva di sidechain Loud, che introduce un filtro di -15db a 20hz e uno di +15 a 20khz per spostare completamente il focus del compressore dai bassi fino agli alti in maniera estremamente incisiva.
 
Sezione Tone API 2500 UAD - API 2500 Bus compressor per UAD
Sezione Tone – API 2500 UAD
 
Le ultime funzioni del pannello “TONE” riguardano il “type“, la tipologia del circuito che stiamo utilizzando: feedforward o feedback.
 FEEDFORWARD= NEW = il circuito di sidechain che analizza l’RMS dell’input è alimentato dal segnale non compresso, quindi la compressione è veloce e più aggressiva. L’inviluppo della gain reduction è meno leggibile nel segnale di uscita, pertanto il tutto risulterà meno processato dall’inviluppo del compressore ma più aggressivo, impulsivo.

FEEBACK = OLD = il circuito di sidechain che analizza l’RMS dell’input è alimentato dal segnale già compresso dal VCA, quindi la compressione è più morbida visto che il detecting è pilotato da transienti già smorzati, ma l’inviluppo del compressore è più leggibile in uscita.

La qualità di questa modellazione è evidente quando passiamo da OLD a NEW e ci rendiamo conto di quanto sia dinamica la risposta del segnale processato con entrambi i settaggi. Incredibile!

Sul pannello “LINK” troviamo un altro tool utile: il suddetto pannello, con una manopola a step, ci permette di slacciare, in percentuale, il legame tra la gain reduction dei due canali. Se è vero che questa operazione è controproducente quando abbiamo un’immagine stereofonica con un forte protagonista centrale, che sia una voce o un qualsiasi strumento solista, è altrettanto vero che, quando abbiamo un panorama centrale libero da elementi, può essere utile interrompere totalmente o in percentuale il legame stereo delle gain reduction.
API non solo ci regala questo tool, ma va ben oltre, dandoci dei filtri con i quali possiamo escludere parte del segnale dal link stereofonico. I tasti recanti i simboli di passa-basso e passa-alto (che premuti contemporaneamente formano ovviamente un passabanda) ci permettono, ad esempio, (premendo il filtro passabassi e tenendo la correlazione al 100%) di escludere tutte le alte frequenze dalla correlazione stereo, mentre il resto dello spettro funziona normalmente con le gain reduction totalmente correlate.

Il pannello “OUTPUT” della modellazione UAD reca tre differenti switch: IN, BYPASS e GAIN che corrispondono esattamente a quello che fa anche la controparte hardware.
 

Sezione Link e Output API 2500 UAD - API 2500 Bus compressor per UAD
Sezione Link e Output – API 2500 UAD
 

IN è un pulsante che permette di spegnere la circuiteria di attenuazione ma che lascia passare il segnale attraverso la macchina sfruttandone comunque il colore; BYPASS permette di ascoltare il segnale di ingresso senza che sia processato dal compressore, un hardware bypass che porta il segnale dagli ingressi alle uscite direttamente; infine, GAIN permette di aggiustare il livello di uscita in automatico (se disingaggiato e con l’indicatore MAN spento) a seconda di quanta gain reduction viene introdotta (ebbene sì, l’API 2500 è un compressore analogico con l’autogain, per supplire alle necessità di broadcasting).

La mia personale opinione su questa modellazione di Universal Audio è assolutamente entusiasta: la precisione e il carattere che in un solo slot (che rappresenta oltre il 32% di un processore) questo plug riesce a dare è davvero insostituibile. Come l’hardware, non è assolutamente situazionale, può essere usato su qualsiasi tipo di materiale, sia in fase correttiva complessa (dove un fabfilter proc-2 la farebbe da padrone) che per colorare un bus o per imporre un timing particolare a un master. Riesce ad abbattere la punta di un kick particolarmente aggressiva attraverso un mix, senza interferire col resto, oppure incollare un gruppo di batteria per enfatizzare gli accenti troppo deboli. Ovviamente, utilizzando un processore esterno, va adoperato con parsimonia in una gestione oculata delle risorse.
 

Studio di registrazione Larte dei Rumori AgeofAudio - API 2500 Bus compressor per UAD
Studio di registrazione – L’arte dei Rumori
 
La mia visione personale di questo processore nel mix in the box è particolarmente legata alla bus compression: la uso spesso su gruppi di voci in contesti acustici, dove bisogna tirar fuori armoniche decise ma non aggressive, specie su raggruppamenti di voci principali e cori, oppure su batterie acustiche in un contesto modestamente colorato che vanno compresse in maniera decisa tirando fuori armoniche mai sguaiate.
Un’altra modalità in cui questo processore dà il meglio di se è la compressione parallela di percussioni e chitarre, siccome riesce ad essere violento nell’intervento e nell’inviluppo ma (anche in modalità NEW) educato con la saturazione.

Note sulle demo audio allegate.

Il file di chitarra fornitoci dall’Amarcord Studio , sul quale abbiamo lavorato, ha un suono adatto a una song chitarra e voce, vista la natura delicata della performance. Applicare una compressione a questo elemento può sembrare estremamente ridondante ma lo abbiamo scelto proprio per questo, perché qualsiasi differenza può sembrare difetto rendendo tutto estremamente più leggibile.
Abbiamo applicato il processore in tre maniere diverse: una “trasparente”, in cui abbiamo cercato solo di controllare i transienti dello strumento senza entrare in profondità e cambiarne l’inviluppo; una più aggressiva, con l’attacco discretamente lento, e un’ultima, che introduce un netto pumping, ma è utile a percepire il contenuto armonico che si trasforma.

Amarcord Studio - API 2500 Bus compressor per UAD
Amarcord Studio
 
Ancora una volta ringrazio Age of Audio e lo studio L’arte dei Rumori per avermi dato la possibilità di scrivere questo articolo e di poter confrontare il software con l’hardware.
Chitarrista: Claudio Romano

Buona musica a tutti.

Giovanni Roma

Informazioni Utili:

Produttore: Universal Audio
Distributore: Solo online
Modello: API 2500 Bus compressor
Prezzo: Euro 299,00

Demo audio


 

Settaggio Neutral AgeofAudio - API 2500 Bus compressor per UAD
Settaggio Neutral


 

Settaggio Pumping AgeofAudio - API 2500 Bus compressor per UAD
Settaggio Pumping

 
Settaggio Fast Release AgeofAudio - API 2500 Bus compressor per UAD
Settaggio Fast Release

About Giovanni Roma

Check Also

Lathe Tornio per lacche 310x165 - Piccola guida alla stampa su vinile.

Piccola guida alla stampa su vinile.

Benvenuti sulle pagine di Age of Audio. Il seguente articolo si pone l’obiettivo di dare …