Home / Synth / Access – Virus TI Snow
Fig0 VirusLogo - Access – Virus TI Snow

Access – Virus TI Snow

header logo - Access – Virus TI Snow

L'ultimo nato in casa Access è una versione compatta del pluripremiato Virus TI. Dimensioni ridotte, ma potenza invariata a detta della casa produttrice. Andiamo a vedere cosa ci riserva questo piccolo gioiellino. Prima di avventurarci negli aspetti di questo prodotto vorrei fare un piccola premessa. Non sono mai stato un fanatico degli Access Virus. Non so spiegarmi il perchè, ma non mi hanno mai entusiasmato molto. Ho posseduto un Virus B Desktop che, purtroppo, non è stato capace di destare in me la stessa passione che ho avuto per altre macchine. Ho provato il Virus TI  non appena uscito durante una mia permanenza in Germania e, anche allora, nonostante notassi delle migliorie non ho scovato quel quid che riusciva a far scattare la "magia".

Fig0 VirusLogo - Access – Virus TI Snow

Estetica:

0(1) - Access – Virus TI Snow

Il Virus TI Snow sembra una di quelle confezioni per dolci pregiati, come se fosse fatto apposta per stuzzicare la fantasia facendoti pregustare il suo contenuto. Uno chassis in metallo è quello che ci vuole per portare in giro il proprio giocattolino senza il rischio che si distrugga per una caduta accidentale. Il display retroilluminato ha un ottima leggibilità ed una placca in plexiglas evita che il suddetto possa danneggiarsi a seguito di urti, cadute e/o vandalismi. L'interfaccia è composta da 21 pulsanti, 18 led bianchi e 6 manopole di cui 3 liberamente assegnabili, 2 per i controlli del filtro ed una del volume generale. Sul retro (Fig.1) abbiamo due ingressi di linea e due uscite sbilanciate, una coppia MIDI In/Out (niente Thru, purtroppo) ed una porta USB. Nella confezione troviamo un alimentatore da 12V, un cavo USB ed una sacca a tracolla per trasportare il sintetizzatore. Sinceramente penso sia la prima volta che trovo un accessorio di questo genere in dotazione standard, ma è utile segnalare che la sacca non è imbottita ergo, fate comunque attenzione durante il trasporto. Non è fornito alcun CD, ma il software è scaricabile dal sito www.virus.info ed aggiorna automaticante (senza possibilità di scelta) il Virus all'ultima versione disponibile del sistema operativo.

1(1) - Access – Virus TI Snow

Interfaccia:

Nonostante le dimensioni ridotte, i controlli disponibili sul Virus TI Snow sono concepiti in modo da poter sfruttare la macchina in maniera egregia sia in live che in studio. Il tasto "Edit/Shift" permette di selezionare le funzioni secondarie dei pulsanti e delle manopole portando a 25 il numero totale di controlli disponibili sul pannello. Anche la programmazione dei suoni avviene con la stessa filosofia, con le varie pagine dei parametri facilmente accessibili in due modalità. Come modalità standard troviamo "Easy Edit", ovvero una selezione prestabilita di tre parametri per pagina che consentono di variare le caratteristiche sostanziali del timbro senza dover scorrere innumerevoli menu. Per i Snow_Pannello_dx.jpgpiù smaliziati, la modalità "Expert" è accessibile tramite la pagina "Config" e rende disponibili tutti i parametri per programmare il proprio suono minuziosamente per poi salvarlo in un banco RAM tramite il pulsante "Store". Se si vuole ascoltare un'anteprima del suono anche senza connettere alcuna tastiera, il pulsante "Audition" è stato preposto appositamente a questo compito. Complessivamente l'interfaccia svolge davvero bene il suo ruolo nonostante i controlli siano pochi rispetto ai fratelli più grandi. L'editing avviene in modo fluido anche se, i più pigri, potrebbero trovarlo ostico soprattutto dopo aver provato le caratteristiche di "integrazione totale" vantate da questa serie.

3e4 - Access – Virus TI Snow
 

Total Integration:

5 - Access – Virus TI Snow

Chi già possiede un Virus TI potrebbe fare a meno di leggere questo paragrafo, ma chi si avvicina a questa macchina troverà utile sapere che il programma in dotazione permette di integrare il Virus nel proprio ambiente di lavoro in maniera "totale". Non è una parola buttata a caso. Caricabile come un qualsiasi plugin (VST, AU, RTAS), il software di controllo fornisce un interfaccia di editing dell'intero sintetizzatore senza risparmiare alcun parametro. Funzionando anche da interfaccia audio, il Virus TI può essere affiancato al vostro sistema portatile senza ulteriori aggiunte di hardware esterno. Sfortunatamente settando il sintetizzatore come periferica audio ed utilizzando gli output "virtuali" via USB, si avverte latenza anche con i medesimi parametri di buffer configurati con l'interfaccia audio utilizzata nel sistema di test (MOTU 828kII). hi già possiede un Virus TI potrebbe fare a meno di leggere questo paragrafo, ma chi si avvicina a questa macchina troverà utile sapere che il programma in dotazione permette di integrare il Virus nel proprio ambiente di lavoro in maniera "totale". Non è una parola buttata a caso. Caricabile come un qualsiasi plugin (VST, AU, RTAS), il software di controllo fornisce un interfaccia di editing dell'intero sintetizzatore senza risparmiare alcun parametro. Funzionando anche da interfaccia audio, il Virus TI può essere affiancato al vostro sistema portatile senza ulteriori aggiunte di hardware esterno. Sfortunatamente settando il sintetizzatore come periferica audio ed utilizzando gli output "virtuali" via USB, si avverte latenza anche con i medesimi parametri di buffer configurati con l'interfaccia audio utilizzata nel sistema di test (MOTU 828kII).

6(1) - Access – Virus TI Snow

La gestione della libreria di suoni, divisa in 8 banchi ROM ed 8 banchi RAM con 8 suoni ciascuno (per un totale di 1024 programmi solo considerando i Single), risulta eccellente. E' possibile muoversi attraverso i banchi molto velocemente; ricercare suoni tramite categoria; spostare e copiare patches tra banchi. Questo risulta comodissimo sia in modalità Single che in Multi/Seq. Quest'utlima modalità è una versione leggermente differente del Multi appositamente pensate per l'integrazione nei sequencer audio. Le patch, sia in Multi che Seq, non risultano interdipendenti ovvero è possibile modificare le patch inizialmente utilizzate nelle proprie combinazioni senza che esse ne risultano influenzate, come accade nella maggior parte delle workstation.

 

Come suona:

Il Virus TI Snow riesce a mantenere, nonostante la multitimbricità ridotta a sole 4 parti, la stessa potenza e qualità sonica caratteristica della serie TI. Il sound è moderno, corposo e sembra fatto apposta per accomodarsi in un mix senza troppa fatica. Dal punto di vista degli effetti, anche qui abbiamo tutte le peculiarità che rendono la serie Virus TI tanto appetibile: shapers graffianti, effetti d'ambiente avvolgenti, un vocoder e filtri aggiuntivi. Non voglio dilungarmi oltre e vi lascio all'ascolto di alcuni semplici presets della libreria in dotazione allo strumento.


Atomizer:

Il nuovo aggiornamento al sistema operativo non solo ha corretto alcuni bug, ma ha introdotto un interessante nuova funzione chiamata Atomizer. Tramite questo sistema dedicato è possibile effettuare slice e manipolazioni granulari dell'audio in ingresso in tempo reale. Ho scritto "dedicato" in quanto, piuttosto che come effetto, l'Atomizer funziona come una modalità a se stante. La funzione è attivabile dalla pagina "Common" e presenta 16 diverse modalità di slicing. Se attivato tramite il software di controllo, l'Atomizer verrà sincronizzato al tempo del computer mentre, in standalone, utilizzerà un sofisticato Beat Detector per individuare la battuta. Qualora non vi soddisfi il risultato, potrete sempre intervenire tramite il pulsante "Tap Tempo" per inserire manualmente la velocità della battuta. Le zone di intervento sono controllate dalle note in ingresso partendo da C#1 (Gate), D1 per l'effetto Reverse, D#1 con un altro Gate mentre da E1 in poi l'audio viene suddiviso in loops partendo da 1/2 fino alla frequenza di campionamento. La Pitch Wheel può aiutare per ottenere effetti ancora più marcati, soprattutto se settata a valori elevati. La Mod Wheel può essere utilizzata come cross fader mentre, premendo le note corrispondenti agli effetti Gate servirà per controllare l'ampiezza dello stutter. Provate a premere contemporaneamente entrambe le note dei Gate e divertitevi. La modalità Atomizer può essere ampiamente utilizzata dai possessori del Virus TI Snow anche senza l'ausilio della tastiera. Infatti alcuni comandi sono mappati sui controlli del pannello in modo da avere un accesso istantaneo alle funzioni di slicing. I primi tre pulsanti della fila superiore (ROM 1-8) sono rispettivamente mappati per controllare i due Gate ed il Reverse. La fila sottostante (RAM 1-8) controlla la divisione da 1/2 fino ad 1/128. Nel video sottostante potrete assistere ad una dimostrazione "al volo" dell'Atomizer, con il Virus controllato da un Moog Voyager.

 

PRO:

Leggero, comodo da trasportare anche grazie alla custodia in dotazione. Sound moderno ed accattivante. Notevoli potenzialità timbriche. Non necessita di essere collegato al computer per poter svolgere il proprio ruolo.
 

CONTRO:

La vasta dotazione di suoni pre programmati può risultare dispersivo e scoraggiare l'utente a crearsene di propri. Mancanza di Midi Thru. Latenza percepibile se usato come interfaccia audio USB.

 

EXTRA:

La modalità Atomizer e gli ingressi di linea possono essere utilissimi anche in live, potendo posizionare il sintetizzatore a piacimento nella catena audio. Nella "peggiore" delle ipotesi, può essere "relegato" in Send come processore d'effetti.

Prezzo (IVA Inclusa): € 1.140,00
Distributo da: Soundwave
 

About Luca Capozzi

Check Also

Independence 2 screenshot1 - 10 Plugin gratuiti che suonano

10 Plugin gratuiti che suonano

Chi ha detto che la qualità dev'essere per forza correlata ad un prezzo esorbitante? Per sfatare questo mito, ecco a voi una selezione di 10 plugin, tra effetti e strumenti virtuali, che non hanno nulla da invidiare a prodotti commerciali e blasonati.