Home / Interviste / “Viola” – oltre il colore

“Viola” – oltre il colore

“Viola” è un cortometraggio scritto, diretto e montato da Antonio Fraioli, clarinettista, compositore e docente.
Proiettato recentemente nell’ambito Clarinet South Festival 2015 (csfestival.eu) presenta spunti e considerazioni interessanti sul significato dell’atto creativo, equilibrio di elementi contrapposti che danno vita a capolavori, riflessioni e lunghe pause, apparentemente inutili, che improvvisamente assumono un senso artistico. Simbologia dell’ozio come ricerca intellettuale, otium latino nella sua integrità.
Un’ultima cosa prima di lasciare la parola all’autore, la protagonista si chiama anch’essa Viola, ma è una trappola, non cascateci!

Antonio Fraioli:
Il colore blu è simbolo di armonia, equilibrio e calma, rappresenta la capacità di utilizzare il tempo senza affanni.
Il colore rosso descrive lo slancio diretto verso la conquista, il risultato, la mobilitazione di tutte le energie che può tramutarsi in controproducente velocità estrema, in ansia. Ma la rapidità può comunque portare al risultato proprio nel momento in cui riesce ad interagire con la calma, con la riflessione, con tempi dilatati.
Il colore viola, che si ottiene mescolando il blu ed il rosso, pare descrivere alla perfezione la possibilità di mettere in equilibrio approcci di vita apparentemente lontani, di far interagire velocità e lentezza.

I significati attribuiti ai colori e la musica sono, insieme all’attrice che interpreta una compositrice alla ricerca di ispirazione, protagonisti del cortometraggio.

violatasto

Cortometraggio scritto, diretto e montato da Antonio Fraioli.
Con Francesca Pica.
Acquerelli di Paola Amorelli.
Musiche di Antonio Fraioli, Ernesto Cavallini, Remigio Coco.
Una produzione Factory10.

Alla prossima

Fabio Pesce

About Fabio Pesce

Engineer, musician, teacher. A life around the music for the music's sake.

Guarda anche

Les Paul e la Loopstation

Difficile da credere, ma mr. Les Paul, al secolo Lester William Polfuss,  in un’epoca davvero davvero …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*