Home / Software / Versilian Studios – VSCO 2 Standard Edition – L’orchestra da camera completa e compatta
Versilian Studios

Versilian Studios – VSCO 2 Standard Edition – L’orchestra da camera completa e compatta


Eccoci alle prese con uno dei settori più delicati dello sconfinato panorama delle Sample Library: l’Ensemble orchestrale, in questo caso da Camera. Versilian Studios, per rivaleggiare con l’agguerrita concorrenza, ha puntato sulla scalabilità del titolo (ne sono disponibili 3 versioni a organico e prezzo crescenti), ma soprattutto su scelte stilistiche al contempo classiche e moderne. Vediamo in questa nuova recensione se l’esperimento è riuscito.

Figura 1. L'accattivante Layout del Logo di VSCO2
Figura 1. L’accattivante Layout del Logo di VSCO2
 
Versilian Studios è una piccola società dedicata alla creazione di sample library uniche, ben costruite e convenienti per i compositori. La linea di prodotti è incentrata principalmente intorno a strumenti orchestrali, ma a volte i titoli proposti riguardano anche strumenti etnici, rari o dal tratto sperimentale.

La prima direttiva artistica del team è: “Senza compromessi sull’ autenticità, per una coinvolgente suonabilità.” Versilian Studios si impegna infatti a creare strumenti che siano naturalmente fonte di ispirazione, pur mantenendo un forte rispetto per le tecniche appropriate e il patrimonio dello strumento.
Con VSCO 2, Versilian Studios resta nel solco per loro più consueto, e ci propone un titolo dedicato agli Ensembles Orchestrali da camera.
La libreria è disponibile in tre versioni:

– La STANDARD EDITION, che incorpora tutti gli strumenti presenti in una classica orchestra da camera con l’aggiunta di qualche extra da una vera e propria orchestra filarmonica;
– La PROFESSIONAL EDITION, che, nonostante si presenti comunque come una Chamber Orchestra, in buona sostanza ha ben poco da invidiare a una canonica Orchestra tradizionale;
– La GO EDITION, che contiene gli stessi elementi della versione Professional, ma ha il vantaggio di poter essere recapitata direttamente al proprio studio in una pratica Flash Usb 3.0.

In questa recensione ci occupiamo della Standard Edition.

Il titolo consta di ben 9.254 files audio, distribuiti in 128 Kontakt Instruments individuali. Per girare nella vostra Daw, richiede una versione minima 5.5 del Kontakt Player.
La libreria occupa più di 3 GB ed è disponibile via digital download sul sito della Versilian Studios al prezzo di 99 dollari.

GENERE DELLA LIBRERIA

Preliminarmente, è necessario effettuare una veloce ricognizione sullo sviluppo storico delle Orchestra da Camera, in modo da comprendere meglio quale sia stata la ratio che ha determinato le scelte di fondo di Versilian Studios nell’allestimento di VSCO 2.
In origine, gli Ensemble da Camera venivano ingaggiati per suonare nelle case del pubblico, con organico comprensibilmente ridotto, da cui il nome “da camera”.
Erano appannaggio esclusivo del pubblico nobile, che poteva permettersi un concerto di strumenti in casa propria, e, ovviamente, si trattava di esecuzioni private.
Tali Ensembles eseguivano composizioni per sei, sette, otto, nove strumenti musicali e anche di più (fino a 50, in questo caso occorreva un Salone bello grande!), variamente combinati, cioè con l’utilizzo oltre che dei canonici strumenti ad arco anche di strumenti a fiato in legno (oboi, flauti, clarinetti, fagotti, ecc.), strumenti a fiato in ottone (corni, trombe, tromboni e flicorni di tutte le tonalità), solitamente il pianoforte, fino all’introduzione di strumenti ritmici e le percussioni (marimba, batteria, triangolo, grancassa,xilofono, ecc.).
Vsco 2 Standard Edition ci offre un campionario di contenuti piuttosto ricco, e, già in questa versione intermedia, copre necessità di organico e di soluzioni stilistiche decisamente vaste.
Oltre ad essere riccamente equipaggiata nelle sezioni orchestrali “obbligatorie” per gli Ensembles cameristici (Archi e Fiati), il titolo ci dà l’opportunità di pescare a piacimento fra Ottoni, Legni, Mallets , Percussioni ed anche una interessante cartella che include ben 4 strumenti della sezione Keys (Church Organ, French Harpsichord, Grand Piano e Upright Piano), solitamente non presenti nelle Orchestre da Camera.
Dunque, di base il titolo rispetta fedelmente la tradizione cameristica, ma al contempo il taglio stilistico e la linea editoriale proposti da Versilian Studios suggeriscono una volontà di commistione tra antico e moderno che conferisce alla libreria un marcato tratto di originalità.

PANORAMICA DEI CONTENUTI

Come accennato sopra, per questa recensione ho deciso di puntare sulla versione intermedia, la Standard Edition.
La scelta è stata determinata principalmente da due ragioni: una legata alla volontà di poter disporre di uno strumento “snello” ma contemporaneamente ben equipaggiato, e l’altra riconducibile a un mero aspetto pratico: per essere analizzati come meritano, i contenuti della versione Professional avrebbero richiesto una quantità di tempo che purtroppo non avevo a disposizione.

GUI VSCO 2 Standard Edition
GUI VSCO 2 Standard Edition
 
Ecco la rassegna dei vasti contenuti e le principali features della libreria:

6 strumenti dedicati alla sezione Ottoni (Solo Bass Trombone, Solo French Horn I, Solo French Horn III, Solo Tenor Trombone, Solo Trumpet I, Solo Tuba I)
4 strumenti dedicati alla sezione Percussioni (Bass Drum, Percussion Ensemble, Small Percussion Ensemble, Timpani), più ulteriori 4 cartelle (Cymbals&Gongs, Small Percussion, Solo Snares, Toms) che, individualmente, racchiudono altri svariati singoli strumenti
8 cartelle dedicate alla sezione Archi per una totalità di 47 strumenti individuali (Cello Section, Harp, Solo Cello, Solo Contrabass I, Solo Viola, Solo Violin, Viola Section, Violin Section)
7 cartelle dedicate alla sezione Legni, che a loro volta contengono decine di Kontakt Instruments individuali (Solo Basson I, Solo Clarinet I, Solo English Horn I, Solo Flute I, Solo Flute III, Solo Oboe I, Solo Piccolo)
4 cartelle dedicate alla sezione Keys, per un totale di 7 diversi Kontakt Instruments (Church Organ, French Harpsichord, Grand Piano e Upright Piano)
3 Kontakt Instruments dedicati alla sezione Mallets (Glockenspiel, Tubular Bells, Xilofono)
– Fino a 4 configurazioni Round Robin per ciascuna articolazione degli strumenti e fino a 8 per le percussioni
– Articolazioni di tremolo, legato, trillo, staccato, pizzicato e altre ancora
– Crossfading dinamico di modulazione disponibile su tutte le Patches che lo supportano (solo Kontakt)
– Faux Legato su tutti gli strumenti che lo supportano (solo Kontakt)

ANALISI TECNICA ED ESTETICA DEI CONTENUTI

C’è innanzitutto da dire che tutti gli strumenti della libreria sono dotati di un comparto regolazioni ed effetti molto ben equipaggiato.
Le tipologie di controlli cambiano a seconda del tipo di strumento utilizzato, troveremo perciò tutti (o quasi) i tool indispensabili per garantire un’ottima suonabilità e restituire in modo estremamente realistico la prassi esecutiva e le articolazioni essenziali di un dato strumento.
Nella parte superiore del pannello controlli ci sono una serie di regolazioni comuni a tutte le sezioni strumentali, molto utili e sensibili, e comprendono:

– Main Volume
– Stereo Width
– Stereo Pan
– Filtro passa alto
– Filtro passa basso
– Delay
– Room
– Attack

Nella parte inferiore, invece, troviamo le regolazioni e le articolazioni distintive dello strumento individuale che abbiamo caricato.

Per quanto riguarda la qualità sonora dei samples, VSCO 2 sfoggia suoni definiti ed estremamente nitidi ed espressivi. Se non siamo al top di gamma poco ci manca.
Le articolazioni di legato, staccato e tremolo degli Archi sono veramente ottime, il pizzicato delle arpe suona celestiale, lo sforzato degli Ottoni molto realistico e il trillo dei Legni sempre molto squillante.
Le Percussioni sono dotate di un eccellente riverbero naturale e di attacchi e sostegni marcati, sia nel caso delle Grandi Percussioni, che in quello delle Piccole.
Discorso a parte merita la sezione più innovativa per una Sample Library dedicata a un Orchestra da Camera, quella dei Keys.
Gli Organi, l’Harpsichord e i Pianoforti inclusi in questo reparto ospitano suoni che per l’alto livello qualitativo e la molteplicità di timbri e sfumatura coloristiche possono quasi rappresentare una libreria nella libreria…
Questa è veramente una di quelle librerie che non vorresti mai smettere di suonare. Quando ho finito di comporre la Audio Demo che accompagna la recensione, mi sarei voluto subito rimettere al lavoro con VSCO 2!

USI CONSIGLIATI E DESTINAZIONI

Il titolo ha come uso d’elezione l’impiego nella composizione di mockup orchestrali.
La libreria garantirà un workflow estremamente veloce ed ottimizzato, grazie alle sue caratteristiche di praticità e compattezza.
Sarà perfetta per sonorizzare trailers e spot, soprattutto quando i tempi di consegna stringono.
Tuttavia, anche con la versione Standard, è certamente possibile dedicarsi a lavori più impegnativi come colonne sonore e composizioni cameristiche o sinfoniche, anche se per questi tipi di utilizzo la versione Professional è senz’altro più appropriata.
Insomma, gli impieghi si prestano a diverse soluzioni, a seconda delle necessità di musicisti e compositori.

CONCLUSIONI.

Sgombriamo il campo dai dubbi, Vsco 2 poggia indubbiamente su solide fondamenta qualitative.
Gli strumenti di ciascuna sezione sono campionati in modo molto convincente, in grado di restituire fedelmente il carattere e l’espressività propri di ogni strumento.
Devo poi dire che, avendo nel tempo avuto modo di visionare anche altre librerie orchestrali ben più blasonate, Vsco 2 non teme confronti.
Le articolazioni disponibili sono varie e tutte valide, e le configurazioni molteplici di Round Robin e Velocity Layers garantiscono esecuzioni e suonabilità allo stato dell’arte.
E ricordiamoci che questa è la Standard Edition: se tanto mi da tanto, la versione Professional potrebbe avvicinarsi a qualcosa di prossimo al sublime.
E tutto ciò a un prezzo che, se raffrontato alla concorrenza, diventa quasi sorprendente, se non risibile.
Dunque, per riprendere il quesito posto nell’introduzione, direi che l’esperimento è perfettamente riuscito.
A rischio di sembrare di parte, ve ne consiglio sicuramente l’acquisto.

INFORMAZIONI UTILI

Produttore: Versilian Studios
Distributore: On line
Titolo: Chamber Orchestra 2 – Standard edition
Prezzo: 99+IVA $

Pietro Fraccavento



About Pietro Fraccavento

Guarda anche

Wave Alchemy – SFX Collection 3 – Nuova libreria al servizio del sound design creativo.

Avere a disposizione un vasto schieramento di effetti e rumori è un vero e proprio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*