Home / News / Samsung acquisisce ufficialmente il marchio Harman Kardon.

Samsung acquisisce ufficialmente il marchio Harman Kardon.

Dopo alcuni mesi di trattative, oggi il marchio Harman scompare dai listini di Wall Street, entrando a far parte del colosso Samsung.

L’azienda fondata nel 1953 da Sydney Harman Bernard Kardon è specializzata in prodotti audio di alta qualità.
Nel corso degli anni ha a sua volta assorbito tantissimi marchi di alto profilo nell’ambito audio, a partire da Jbl, passando per Studer, Soundcraft, Lexicon, Digitech, Martin Audio, Akg, Crown Audio, BSS e DBX che ora diverranno quindi di proprietà del colosso coreano.

Tutto ciò è da attribuire al tentativo di Samsung di colmare quel gap a livello audio che ha sempre avuto nei confronti della rivale Apple nell’ambito del settore smartphone e smart tv.
I primi risultati si avranno con i nuovi prodotti telefonici Samsung che avranno a corredo auricolari Akg e altoparlanti progettati in sinergia con Jbl.
Un altro ambito in cui Samsung cercherà probabilmente di affiancarsi ad Apple, ma anche a LG e Google, riguarda il settore dell’automobile, la chiave di volta di questo accordo, dove il know how di Harman, che già si è occupata dell’equipaggiamento all’interno di alcuni modelli del gruppo FCA (da Fiat a Maserati) e Lexus, tornerà sicuramente comodo al gruppo coreano.
Insomma la sinergia tra i due gruppi in questo momento sembra più a senso unico, con Harman che fornirà numerosi spunti per i futuri prodotti Samsung. Difficile invece immaginare al contrario uno sbarco di Samsung nell’audio professionale se non con la fornitura di schermi oled e touch screen, ad esempio, per futuri mixer digitali.
Harman opererà come una sussidiaria indipendente di Samsung. La compagnia sarà supervisionata da un Consiglio di Amministrazione apposito, mantenendo la sede, la forza lavoro e tutti i brand audio.

Vincenzo Siani



About Vincenzo Siani

Guarda anche

Clinics STEINBERG – Cubase 9, Dorico, Wavelab.

L’Associazione Play Music Studio di Cava de’ Tirreni, in collaborazione con la rivista AgeOfAudio, il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*