Home / Chitarre / Roland Rc-505, loopstation per NON chitarristi
Roland Rc 505

Roland Rc-505, loopstation per NON chitarristi

 
Nel lungo cammino evolutivo delle loopstation Roland Rc-50, Rc-3, Rc-300… ideate per chi le mani non le può utilizzare (chitarristi & c.), eccone una esclusivamente per chi invece può: beatboxer, djs, vocalist, tastieristi.

I tasti sono troppo piccoli per poterla utilizzare come pedaliera ma abbastanza grandi per poter fare veloci evoluzioni con le dita delle mani.

Roland Rc 505
Roland Rc 505

 
Cominciamo dallo chassis
Dovendo orientarsi verso un prodotto da tavolo, Boss abbandona l’alluminio delle pedaliere e punta su una plastica molto più leggera.
Il risultato è un prodotto che pesa 1,4kg, circa un terzo della Rc300, dal design piacevole, retroilluminazione dei tasti e buona ottimizzazione degli spazi. La linea si è un po’ allineata con i controller del momento ma nell’insieme – a parte una sensazione di fragilità –  non dispiace.

Rc-300 vs Rc-505

Diciamo subito che Rc505 ricorda molto le funzioni della Rc300 quindi più che un’evoluzione può considerarsi una versione da tavolo espansa.
Alcune differenze sono però degne di nota:

  • RC-505 offre ben 5 tracce separate contro le 3 di Rc-300
  • Effetti controllabili sull’ingresso e sulle tracce registrate. La Rc300 ha questa funzione ma non è impossibile utilizzarli live, troppi menù e sottomenù da dover controllare con i piedi…
    Qui i controlli sono a vista con la possibilità di memorizzare 6 effetti (3 per l’ingresso audio e 3 per le tracce registrate).
    Inoltre gli effetti sono numericamente  di più di quelli offerti nella Rc-300 con interessanti soluzioni di uscita dal loop come il Beat repeat (ripetizione di un campione di traccia) e il Vinyl Flick (cambio di velocità tipico dei vinili).
    Gli effetti possono essere applicati a una o più tracce molto semplicemente, selezionando le tracce interessata.

images

  • Il MIDI si è finalmente evoluto! Pare – e dico pare  – che Boss abbia finalmente esteso le funzioni midi permettendo di controllare tracce, effetti, sincronizzazione con periferiche esterne, software e altre loopstation. Il midi è sempre stato un punto debole delle pedaliere Roland, che sia la volta buona?
  • E’ stato reintrodotto il Fade in, già presente nella RC50 e misteriosamente scomparso nella Rc300 (l’avevo detto che avevano fatto una c… errore!).
  • Ci sono più o meno gli stessi ritmi di batteria con l’aggiunta però del ritmo denominato “Metronomo
  • Manca l’uscita audio SUB
  • Manca il MIDI Thru
  • Manca la possibilità di connettere il pedale esterno 3/4 (è presente solo 1/2)

Qualità

  • Rc-505 registra in formato wav con qualità CD 44kz 16bit stereo
  • Tempo di registrazione circa 3 ore stereo
  • 99 preset da registrare

Effetti
Gli effetti sono divisi tra effetti sul segnale audio di ingresso e effetti sulle tracce registrate. Inoltre si può impostare Reverbero e Compressore sull’uscita Master.

  • FX ingresso

FILTER, PHASER, FLANGER, SYNTH, LO-FI, GUITAR TO BASS, TRANSPOSE, ROBOT, VOCAL DIST, VOCODER, COMP, EQ, ISOLATOR, OCTAVE, PAN, SLICER, DELAY, TAPE ECHO, GRANULAR DELAY, CHORUS, REVERB

  • Fx sulle tracce

FILTER, PHASER, FLANGER, SYNTH, LO-FI, GUITAR TO BASS, TRANSPOSE, ROBOT, VOCAL DIST, VOCODER, COMP, EQ, ISOLATOR, OCTAVE, PAN, SLICER, DELAY, TAPE ECHO, GRANULAR DELAY, CHORUS, REVERB, BEAT REPEAT, BEAT SHIFT, BEAT SCATTER,  VINYL FLICK 

Tracce e impressioni d’uso

tasto

Rc-505 offre ben 5 tracce indipendenti con funzioni record/play/overdub e fader volume. Ogni tasto ha un proprio tasto Edit. Questa è davvero una bella prospettiva!

I tasti Edit hanno la doppia funziona di selezione della traccia per applicare un effetto e per l’accesso alle funzioni del menù edit. Improbabile l’editaggio durante un live comunque, quindi a meno di casi estremi è impensabile mettersi a navigare nei sottomenù durante un live (del resto in genere non serve farlo…).

Sulle tracce è possibile applicare effetti separatamente, scegliendo solo le tracce interessate. La retroilluminazione dei tasti con colori verde, rosso, giallo indica lo stato del tasto e permette un facile orientamento del musicista che sa istantaneamente cosa sta suonando e in che modalità.

Il contenuto della tracce si azzera tenendo premuto per 2 secondi il tasto stop come in qualche modello precedente.

Il sistema nell’insieme è intuitivo con funzioni undo e redo e stop con tasti separati, l’utilizzo è divertente e non si perde in tecnicismi. I progettisti hanno cercato di portare sullo chassis quante più funzioni possibili che altrimenti si sarebbero perse nei menù di sistema.

Ingressi/uscite

download

     

  • IN microfonico XLR con Phantom 48v  – 4 k ohms,    -40 dBu (typ.), -10 dBu (max)
  • 2 IN strumento mono – 200 k ohms, -10 dBu (typ.), +4 dBu (max)
  • 1 IN aux stereo – 22 k ohms,  -20 dBu
  • 2 OUT mono LINE OUT
  • USB per utilizzo come scheda audio e scaricare i files – 2 k ohms
  • MIDI (IN, OUT) connectors
  • CTRL 1/2 EXP per connessione pedale esterno
  • OUT cuffia 1/4

Utilizzo come scheda audio USB
La porta USB, come nel caso della RC-300, permette di utilizzarla come una scheda audio 2 canali mono con qualsiasi software. La qualità è quella CD. Nella Rc-300 c’erano problemi di rumore del segnale registrato e Roland – dopo un po’ di attesa – ha rilasciato una nuova versione firmware 1.05 che ha finalmente ripulito il tutto. Questa loopstation ha ovviamente ereditato quell’upgrade.

PRO
Lopstation Semplice da usare, con gran parte delle funzioni a vista; il maggior numero di tracce indipendenti disponibili oggi sul mercato hardware (qualcosa software invece c’è)

CONTRO

Non è un prodotto per tutti i musicisti. Se suonate le 6 corde o giù di lì puntate su altro.

Prezzo: 499,00 euro

Alla prossima!
Fabio Pesce

 



About Fabio Pesce

Engineer, musician, teacher. A life around the music for the music's sake.

Guarda anche

Komplete 11 – Native Instruments

Parallelamente all’uscita del nuovo Maschine Jam è in commercio una delle librerie più Komplete della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*