Home / Chitarre / Dolphin’s Sound – Presentazione ufficiale della linea di stompboxes
Stompboxes Dolphins Sound Pic A. Campeglia 660x330 - Dolphin's Sound - Presentazione ufficiale della linea di stompboxes
Stompboxes Dolphin's Sound - Pic. A. Campeglia

Dolphin’s Sound – Presentazione ufficiale della linea di stompboxes

Nel cuore pulsante del centro storico di Napoli all’ ombra del Conservatorio San Pietro a Maiella , direttamente da Firenze Stefano Carlesi e Andrea Pratesi di Dolphin’s Sound hanno presentato la loro linea di stompboxes presso Loveri Strumenti Musicali , attualmente unico store campano.

dolphins-sound-pic-a-campeglia

Dolphin’s Sound è un azienda fiorentina molto giovane, presente da circa un annetto e mezzo sul mercato, con una discreta linea di prodotti di effettistica puramente analogica, attualmente sono stati presenti anche in fiera a Pizzighettone al Music Wall e saranno presenti a Milano presso il Second Hand Guitar.

Molte sono state le novità così come molta è stata la curiosità da parte del pubblico, la presentazione con annessa dimostrazione da parte dell’endorser Carlo di Pinto ha mostrato al pubblico le seguenti linee:

 

  • Gli uomini nudi – Prima linea di produzione formata dal David Distorsion, Perseo Boost e il Nettuno Fuzz, caratterizzata da un aspetto grezzo ma pieni di sostanza timbrica, la linea si rifà storicamente e artisticamente alle tre statue presenti a piazza della signoria a Firenze, un tocco di classe che abbraccia la cultura dell’italico stivale.

 

  • La trilogia dantesca – Linea dedicata a padre Dante composta da Inferno Distorsion, Purgatorio Overdrive e Paradiso Boost, essa è coadiuvata da un design più elegante rispetto alla serie degli uomini nudi, una composizione elegante e di grande effetto.

 

  • La Da Vinci experience – Linea dedicata all’ indiscusso genio fiorentino, composta dal Da Vinci Compressor, il Vitruviano Chorus e il Gioconda Tremolo, che si rifà allo stesso design della trilogia dantesca, ma a differenza delle precedenti tratta esclusivamente la parte di gestione e modulazione del suono

 

  • Il Carlo di Pinto Signature – Pedale firmato dal loro endorser che verrà ufficialmente presentato a SHG, attualmente Di Pinto è un professionista affermato che collabora con artisti internazionali come Ricky Portera e Josè Fiorilli ex tastierista di Ligabue, la sua collaborazione insieme a Dolphin’s ha permesso di ottimizzare la produzione dando una particolare impronta all’utilizzo di questi stompoboxes nei live da locale, che sono la peggior situazione possibile per un musicista dato che ha a che fare ogni volta con palchi diversi e situazioni diverse.

 

Carlo di Pinto
Carlo di Pinto

 

  • La Black Series – Un interessante reboxing dei prodotti sopracitati totalmente in fibra di carbonio che abbatte il fattore peso in maniera molto consistente.

 

  • La Bass Series – Una nuova linea improntata sul basso elettrico, costituita dal Leone Overdrive e dall’Ariete Booster

 

Dolphin's Sound - Bass Series
Dolphin’s Sound – Bass Series

Inoltre è stata menzionata anche  una nuova tipologia di pedale costruito con la stampante 3D  ma, ultima non di certo per l’importanza, il nuovo packaging dei prodotti Dolphin’s Sounds, evolutosi dalla versione nera conosciuta come “serie 100” per arrivare a questo:

img_1994

 

img_1990

Durante la demo si sono potuti sentire la bontà dei pedali e ogni aspetto della loro costruzione, dalla progettazione fino alla scelta della grafica sia Stefano che Andrea hanno risposto a tutte le domande poste dal pubblico, formato oltre che da amatori anche da professionisti come il chitarrista Giulio ErraFabio Pesce , famoso theremista, Vincenzo Romano costruttore delle chitarre di Eduardo Bennato.

Il dimostratore Carlo Di Pinto ha confermato durante la demo che è importante per ottenere il massimo da questa tipologia di pedali analogici per chitarra, non bisogna sottovalutare una giusta alimentazione dei pedali, non usare prodotti economici e una cavetteria di qualità che non perde il segnale fra sorgente sonora e amplificazione.

Andrea Pratesi - Pic. A. Campeglia
Andrea Pratesi – Pic. A. Campeglia

Inoltre Andrea Pratesi ha mostrato anche tutta la parte interna dei prodotti Dolphin’s, aprendo lo chassis e mostrando la pcb e tutti i componenti che danno vita a un pedale made in Florence.
Pedali di livello dal prezzo coerente al resto del mercato, che verranno poi paragonati ad altri prodotti, sia di produzione italiana che estera in nostro possesso.
A breve daremo le nostre impressioni sui prodotti Dolphin’s, per ora restate accordati.

Antonio Cangiano

 

Antonio Cangiano

About Antonio Cangiano

Antonio Cangiano nasce nel 1991 e coltiva l'interessa per la musica e lo strumento in giovane età , comincia gli studi di chitarra subito dopo la maggiore età e coadiuva lo studio dello strumento a quello della costruzione del suono. Dopo aver militato in gruppi di musica rock , pop e per un periodo anche jazz , cosa che gli permette di avere un ventaglio culturale più ampio sia dal punto di vista dell' esecuzione che sulla cura del suono. Comincia nel 2014 l' attività di recensore con ItalianGuitarTube dove ancora oggi cura la rubrica dedicata al Made in italy , dove recensisce qualsiasi tipo di strumento costruito nell' italico stivale gli capiti a tiro , avviando collaborazioni con aziende sparse in tutta Italia.

Guarda anche

18641890 698360230357959 6618344 o 310x165 - Luthier Guitar Tips  - Elettronica con Fabio Gobbi

Luthier Guitar Tips – Elettronica con Fabio Gobbi

Un errore fatale per il chitarrista molto spesso neofita e che per anni ho sentito …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*