Home / CD

CD

Afterhours – Folfiri o Folfox

Il 2016, soprattutto in Italia è stato l’anno della deriva indie. L’hipsterismo collettivo che ha colpito le grandi masse dando adito alla nascita di discutibili fenomeni musicali, che hanno trascinato il panorama artistico italiano in un abisso ben più profondo di quanto ci si potesse immaginare. Tuttavia per la musica …

Continua »

Symphony X – Underworld

Molto tempo è passato da quando i Symphony X hanno esordito con l’omonimo album, di stampo chiaramente neoclassico e improntato a virtuosismi tipici del prog metal ma con fortissime influenze di musica classica e corale, e di progressive sinfonico alla Yes (o alla primi Queen). Già dal secondo album, tuttavia, …

Continua »

Tunnel FX – The Acrobat

Il bugiardo anno 2012, inutilmente atteso tra ansie apocalittiche ed opinabili profezie, è stato però onesto e generoso con gli appassionati di buona musica ed, in specie, con chi ha atteso, non senza trepidazione, il seguito del “primogenito” Missing Over You dei Tunnel FX. Il titolo scelto, The Acrobat, convoglia …

Continua »

Giuseppe Teofili – Beyond the sea

Beyond the sea è una collezione di immagini, un viaggio al contrario, dalle luci di una grande città, alla luce soffusa di un jazz club, dal caos delle folle al silenzio dell’introspezione, descritto da Giuseppe Teofili, e dai suoi compagni di viaggio, con il linguaggio della fusion che non indugia …

Continua »

Cube Loose – Forme e Cristalli

Sarà l’assonanza con il noto software della Steinberg, ma ad un primo impatto con la copertina di questo album dei Cube Loose mi aspettavo qualcosa di più vicino all’elettronica. Quando la prima traccia ha cominciato a muovere i coni delle mie casse, sono bastati pochi secondi a capire che questo …

Continua »

Ilaria Graziano & Francesco Forni – From Bedlam to Lenane

From Bedlam to Lenane è un eccezionale quanto inconsueto ponte che collega l’Italia allo swing di Reinhardt e al blues di Robert Johnson. Lo hanno costruito Francesco Forni e Ilaria Graziano, due musicisti napoletani con curriculum di tutto rispetto. Lui, trapiantato da anni nella capitale, ha all’attivo diversi lavori da …

Continua »

Bud Spencer blues explosion – Do it

Un’incessante attività live ed un’assidua produzione discografica composta da ben 3 cd e un ep in 5 anni: da qui partono i BSBE, pronti a tornare in onda con “Do It”, ovvero Dio Odia I Tristi, palese invito a fare qualcosa per essere più allegri. Come? Proviamo ad ascoltarli…   …

Continua »

Florence + the Machine – Ceremonials

Continua a sfornare successi la “macchina” inglese in cui tutti gli ingranaggi ben oliati funzionano perfettamente in sincrono. Ed il merito di ciò va riconosciuto al suo motore e cuore pulsante: Florence Welch. Come il successo commerciale della Apple è dovuto al suo “creare” il mercato piuttosto che seguirlo, così …

Continua »

Kasabian – Velociraptor!

Velociraptor! Così si ripresentano in scena i Kasabian: con l’irruenza di un punto esclamativo. Velociraptor! è una bestia feroce celata dall’ingannevole sensualità delle melodie accattivanti. Rinnegando l’ormai defunto britpop di Oasis e Suede, lontani dal buonismo da hit parade dei Coldplay, la band di Leicester scava più a fondo nella …

Continua »

Selah Sue – Selah Sue

Capelli gonfi anni ’50 come la compianta Winehouse, la voce di una Duffy un po’ rauca e il sound della ex-refugee Lauryn Hill. C’è tutto questo nel primo album in studio di una minuta ventiduenne belga di nome Sanne Putseys, in arte Selah Sue. Il talento c’è, ma la fortuna …

Continua »

Borderline – Bere fuoco

Se avete amato i primi due album de I Ministri, i Borderline sono la band che fa per voi. Oltre alla ovvia somiglianza tra le voci dei due vocalist, il nostrano quartetto, esattamente come la band milanese, miscela abilmente il rock più duro e distorto con piacevoli parentesi melodiche. Formatisi …

Continua »

Arcade Fire – The Suburbs

Arcade Fire

Mentre i Radiohead, punto di riferimento nel panorama dell’alternative, pubblicano The King of Limbs, uno storico album breve di sole otto tracce, puntando sempre più sulla digitalizzazione, sulla computer music, su download e acquisto della musica online, gli Arcade Fire mettono insieme nel loro terzo album addirittura sedici tracce, registrando …

Continua »

Carlo Lomanto – The Beatles Album

Ho trascorso un’infanzia a rubare le note dei Beatles dai giradischi dei miei cugini più grandi. Ricordo ancora oggi le emozioni di quelle canzoni di cui non capivo una sola parola ma che sposavano linee melodiche eleganti e fantastiche armonizzazioni di voci, con i ritmi ed il sound ruvido del …

Continua »

DGM – Frame

Non è facile parlare di PROG Metal. Chi lo ama non lo spiega, chi lo spiega lo sminuisce, chi lo suona lascia che sia l’ascoltatore a carpirne l’essenza, l’anima e la storia. Ed è proprio con l’approccio dell’ascoltatore che seguiremo a dedicarci ai DGM, una firma che in questa nicchia …

Continua »

Elena Imperatore – Vattene via

Mentre il mercato discografico “tradizionale” imperversa da qualche anno in una crisi che sembra irreversibile e le grandi major tendono ad investire sempre di meno sui talenti ed a cercare mercati alternativi di distribuzione e diffusione, si sta tuttavia creando un nuovo fermento che sta portando alla nascita di tanti …

Continua »

Unisonofx Feat Sharon May Linn- Scent of Summer night

L’elettronica, hardware e software, evolve molto velocemente, anche nel campo musicale: anche i DJ, pertanto, non necessitano più esclusivamente dei dischi in vinile per le loro performance live, ma si avvalgono anche di musica liquida e CD. Gli Unisonofx non fanno eccezione. Con l’ultima opera “Scent of summer nights” (etichetta …

Continua »

Klaxons – Surfing The Void

Nel 2006 furono etichettati come i nuovi astri della musica britannica: all’improvviso si accesero i riflettori, orde di fan accompagnarono un successo planetario al suono del singolo “Golden Skans”, le major iniziarono a gongolare all’idea dei futuri introiti. Per la band, un meritato successo. Questo è stato “Myths Of The …

Continua »

Vincenzo Danise – Immaginando un trio

Immaginando un trio – vol. 1” è un disco nato dall’immaginario artistico di Vincenzo Danise, che lo registra in pre-produzione da solo per poi proporlo ai musicisti che lo hanno inciso nella versione definitiva. E’ un disco che si ascolta volentieri: una scrittura non particolarmente tortuosa ma che propone suggestive …

Continua »

Mgmt – Congratulations

Via costumi, sdraio e secchielli. Nel 2010 dei “Management” non c’è spazio per toni spensierati ed allegri. E pensare che solamente due anni fa avevano conquistato il globo con il loro indie freak ed estivo, capace di regalare pezzi come “Time To Pretend”, “Kids” ed “Electric Feel”... Ed ora, mentre tutti erano pronti a gustarsi il prossimo cd di genialità stile “Oracular Spectacular”, i MGMT lasciano di stucco tutti presentando un album che di sabbia non vuole neanche sentir parlarne. “Congratulations” è una sorta di libro scritto a metà dei Sixties, arrivato fino ad oggi con continue modificazioni e nuove incisioni subite nel corso degli anni. E' un concentrato di odori diversi, di nostalgie diverse, di pensieri diversi, un continuo citazionismo (Flaming Lips su tutti) rimasterizzato secondo la matrice di due giovani freakettoni del Connecticut.

Continua »