Home / Eventi / AccordoShow Milano Custom Shop – Made in Italy in fiera

AccordoShow Milano Custom Shop – Made in Italy in fiera

Il 26 marzo al palazzo delle stelline Accordo ripropone il suo evento dedicato esclusivamente alla liuteria del nostro paese e promuove quello che è lo spazio da dedicare al made in Italy e alle idee che esso ha proposte e costantemente continua a proporre.

Costalab, Battipenna.it, Dolphins’s Sound, Jad& questi sono solo alcuni dei marchi presenti alla fiera per mostrare le nuove uscite che contraddistingueranno il 2017.
Vediamo cosa ha da dirci coloro che da anni ormai gestiscno questa mole di lavoro insieme a Alberto Biraghi come Denis Buratto che ha organizzato in prima persona la parte logistica e Anna Buccolo che ha curato tutta la promozione.

A.C. Anche quest’anno il Milano Custom Shop si propone come fiera-evento per la produzione italica, come ha risposto il pubblico a questa nuova edizione?

A.B. – CustomShopMilano® è un evento speciale, dedicato all’eccellenza, che punta a un pubblico selezionato e competente. La partecipazione è stata superiore alle aspettative, favorita dalle riduzioni dedicate a giovani e studenti dei conservatori rese possibili dalla disponibilità Fondazione Stelline, che ha concesso la location a un prezzo ridotto.

A.C. Che gestazione ha l’organizzazione di un evento di tale portata?

A.B.– Tre mesi circa

A.C. Che risposta hai da chi produce a partecipare a fiere di questo tipo?

A.B.– Se intendiamo bene la domanda: ogni anno cresce la qualità della partecipazione, mettendo gli artigiani a confronto con il loro target di riferimento. Ovviamente uno strumento artigianale non si acquista d’impulso a una fiera, la notorietà prodotta da un evento come CSM® si evidenzia a posteriori, ma è una notorietà preziosa, anche perché la comunità che gravita attorno ad ACCORDO è propensa a premiare chi partecipa alle nostre iniziative.

Stand Dolphin’s Sound – AccordoShow Milano

 

Considerazioni WorkShop

Molto interessanti i workshop inerenti alla gestione della chitarra in studio di registrazioni, il poter avere la possibilità di potersi interfacciare a un professionista di altissimo livello come Michele Quaini è un occasione più unica che rara.

Di interesse certamente non inferiore è stato il  workshop di Gianni Rojatti che ha inoltre da poco presentato il suo ultimo lavoro didattico sempre distribuito da accordo.it

Considerazioni Location

La location ha permesso di non avere le cosiddette “posizione avvantaggiate” per i vari espositori, la disposizione quadrata ha permesso una disposizione ottimale e equa e il giardinetto interno che è stato dedicato all’area dello street food salato e dolce ha reso la gestione della massa di persone molto più morbida e senza creare file distruttive per prendere qualcosa da mangiare.

Un punto di incontro per gli amanti della liuteria che si riconferma come un evento di grande importanza nel territorio nazionale.

Antonio Cangiano

About Antonio Cangiano

Antonio Cangiano nasce nel 1991 e coltiva l'interessa per la musica e lo strumento in giovane età , comincia gli studi di chitarra subito dopo la maggiore età e coadiuva lo studio dello strumento a quello della costruzione del suono. Dopo aver militato in gruppi di musica rock , pop e per un periodo anche jazz , cosa che gli permette di avere un ventaglio culturale più ampio sia dal punto di vista dell' esecuzione che sulla cura del suono. Comincia nel 2014 l' attività di recensore con ItalianGuitarTube dove ancora oggi cura la rubrica dedicata al Made in italy , dove recensisce qualsiasi tipo di strumento costruito nell' italico stivale gli capiti a tiro , avviando collaborazioni con aziende sparse in tutta Italia.

Guarda anche

Tech Guitar Tips – Floyd Rose con Michele Migi

Il ponte Floyd è un ponte molto particolare che va curato e settato con attenzione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*